Come fare il rinnovo della PostePay

Fare il rinnovo della PostePay è una procedura molto semplice. Ci sono sostanzialmente 3 modi per farlo, ovvero: online, tramite numero verde e tramite ufficio postale. In tutti e tre i casi la procedura è semplice, rapida e a costo zero.

PostePay ha una validità di cinque anni, può essere utile sapere che è possibile rinnovarla anche nei 18 mesi successivi alla data di scadenza. Possibilità molto apprezzata da tutti coloro che, magari usandola di rado, non si accorgono della sua scadenza.

Per tutti coloro che invece non vogliono rimanere neanche un giorno senza la propria PostePay, è senz’altro utile sapere che c’è la possibilità di effettuare il rinnovo anticipato: si potrà procedere alla richiesta della nuova carta e codice pin a partire dai due mesi precedenti la scadenza. In questo modo, si è certi di avere la nuova carta prima della scadenza della vecchia.

Il rinnovo della PostePay comporta il cambio della carta e del pin le quali, per questioni di sicurezza, vengono spediti al domicilio dell’utente in due buste separate ed in tempi diversi.

Rinnovo della PostePay online

Per chi è pratico nell’utilizzo di internet, fare il rinnovo della PostePay online è senz’altro il metodo migliore, infatti è possibile farlo in completa autonomia e la procedura dura solo pochi minuti. Vediamo ora come fare questa operazione da un comune pc o Mac o, più in generale tramite un comune web browser come Chrome, Mozilla o Internet Explorer.

Come prima cosa, bisogna assicurarsi che il proprio numero di telefono cellulare sia associato alla carta, quindi accedi all’Area Riservata del sito Poste.it e consulta la sezione Sicurezza web che trovi nel menù impostazioni: vedi immagine a seguire.

Se alla voce “numero di cellulare securizzato” trovi il tuo numero, non devi fare nulla, diversamente, se il numero non c’è, segui le istruzioni a video per inserirlo. Fatto questo passaggio è il momento di procedere al rinnovo, pigia qui, nella pagina, sulla destra trovi il pulsante con su scritto “Rinnovo PostePay”, pigialo e segui le istruzioni riportate nella pagina che si è appena aperta: vedi immagine a seguire.

Come rinnovare la PostePay da numero verde

Un altro modo pratico e veloce per rinnovare la PostePay è quello attuabile chiamando il numero verde 800 00 33 22. Tale linea telefonica è destinata al Servizio Clienti Banco Posta e PostePay. Il risponditore automatico guiderà il cliente in tutto l’iter da seguire per ottenere una nuova PostePay.

Come fare il rinnovo della PostePay in ufficio postale

È possibile effettuare il rinnovo di una PostePay anche allo sportello di un Ufficio Postale. Va sottolineato che non è necessario recarsi presso l’ufficio postale in cui è stata emessa la propria carta prepagata. Qualsiasi sportello, in qualsiasi parte d’Italia, permetterà al cliente di procedere senza problemi al rinnovo della PostePay scaduta.

Ci sono comunque dei casi specifici in cui, per rinnovare la carta, è obbligatorio rivolgersi ad uno sportello di Poste Italiane. Succede ad esempio quando c’è stata un cambio di residenza da parte del titolare della PostePay scaduta, oppure nel caso in cui il documento di riconoscimento che il cliente ha associato alla carta da rinnovare sia scaduto a sua volta.

Lo stesso discorso è valido per i cittadini extra comunitari o ai clienti che appartengono alle categorie politicamente esposte (Capi di Stato, Capi di Governo, Ministri, Vice Ministri e Sotto Segretari): qualora fossero titolari di una PostePay, per procedere al rinnovo devono presentarsi fisicamente presso un Ufficio Postale.

Quale codice PIN devo usare dopo il rinnovo dell Poste Pay?

Una volta ottenuta la versione rinnovata di carta PostePay, il codice PIN della tessera precedente non sarà più utilizzabile. Il codice PIN è infatti sempre associato alla tessera tramite un sistema di microchip, e lo stesso codice non può essere utilizzato su carte diverse.

Ad ogni modo, come già spiegato all’inizio di questo articolo, il cliente che ha richiesto il rinnovo della PostePay, riceverà non solo la busta da lettere con la nuova carta, ma anche una seconda busta -di solito recapitata in un secondo tempo- un nuovo codice PIN di cinque cifre, per poter usufruire della PostePay come sempre in totale sicurezza.

Quanto tempo ci vuole per rinnovare la PostePay?

Le procedure per rinnovare la carta PostePay, specie quelle eseguite online o telefonicamente, richiedono solo pochi minuti per essere ultimate. Ad avere tempi più lunghi è invece la consegna della carta e del codice PIN.

In genere, la prepagata e il PIN vengono spediti separatamente. Per Carta PostePay è necessario aspettare circa 7 giorni lavorativi dal momento in cui è stata effettuata al richiesta di rinnovo, mentre il codice PIN viene spedito nei 4 giorni lavorativi successivi.

Cosa fare se dopo il rinnovo la PostePay non arriva?

Può capitare che dopo il rinnovo si verifichi un problema con la consegna della PostePay. Ad esempio nel caso in cui viene recapitata la carta ma non il codice PIN o, viceversa, quando è il codice PIN ad arrivare mentre della PostePay non c’è traccia.

In entrambi casi, il consiglio è quello di recarsi presso un Ufficio Postale. L’operatore presente allo sportello è infatti preparato a fronteggiare anche questo tipo di imprevisti. Una volta spiegata la situazione, sarà possibile quindi avviare una pratica di reclamo e ricevere l’assistenza necessaria.

Quali sono i costi previsti per il rinnovo di una PostePay?

Rinnovare una carta PostePay è un’operazione completamente gratuita. Non sono previsti infatti costi, così come già stabilito sul contratto firmato dal cliente.

Come si attiva la PostePay dopo il rinnovo?

Per poter utilizzare la nuova Carta PostePay dopo il rinnovo, è necessario comunque provvedere alla sua attivazione. Sono diversi i canali che Poste Italiane offre ai suoi clienti a tale scopo.

È possibile ad esempio attivare la carta sul sito ufficiale della carta, cliccando o facendo tap sul bottone Attiva PostePay, oppure chiamando il numero verde 800 90 21 22 e seguendo l’iter spiegato dal risponditore automatico, e infine recandosi allo sportello di un Ufficio Postale ed effettuare la procedura con la guida di un operatore. Per maggiori informazioni, leggi la guida: Come attivare PostePay.

Come si trasferisce il credito residuo della PostePay scaduta?

Se sulla PostePay scaduta era presente del credito residuo, il trasferimento dei fondi sul conto della nuova PostePay avverrà in automatico. Anche questa operazione è gratuita.