Ricarica Postepay con PayPal: come fare?

Hai fondi sul conto PayPal e vorresti trasferirli sulla prepagata di Poste Italiane ma non sai come fare? Se questa è la tua situazione abbiamo la soluzione adatta a te. Fare una ricarica Postepay con PayPal è una procedura tutto sommato semplice da effettuare. Basta registrare sul conto PayPal la prepagata di Poste Italiane ed avere i fondi sufficienti per il trasferimento.

Le procedure descritte in questa guida sono alla portata di tutti coloro che hanno un minimo di dimestichezza con internet, ad ogni modo, se hai delle difficoltà troverai nell’articolo i link a vari approfondimenti.

Ricarica Postepay con PayPal

Vediamo adesso passo dopo passo come procedere. Scegli dal sommario il tipo di dispositivo che intendi utilizzare e segui le indicazioni. Buona lettura.

Come fare la ricarica Postepay con PayPal dal computer

Anzitutto, se non lo hai già fatto la prima cosa da fare è associare la carta al conto se questa operazione non l’hai ancora fatta ti consigliamo di leggere la guida: come associare la PostePay al conto PayPal dopodiché puoi procedere alla fase successiva.

Tieni presente che, per effettuare una carica devi avere sul conto PayPal i fondi necessari altrimenti il trasferimento non sarà possibile. Detto questo possiamo iniziare la procedura quindi, per ricaricare la Postepay dal sito PayPal segui i passaggi:

  1. vai sul sito paypal.com;
  2. pigia sul menù accedi;
  3. inserisci la tua email e la password;
  4. pigia sul menù portafoglio;
  5. scrivi l’importo che vuoi trasferire e poi seleziona la Postepay che desideri ricaricare;
  6. clicca su conferma e invia automaticamente il denaro.

Dato che questa operazione non avviene tramite un circuito internazionale come può essere quello di MasterCard o Visa, per vedere accreditata la somma sulla propria carta occorrerà attendere dai 4 ai 7 giorni lavorativi.

Ricarica Postepay con PayPal dallo smartphone

È possibile fare una ricarica della Postepay anche dalla app PayPal dopo aver aperto il conto (se ancora non lo si è fatto), collegare la carta al conto per poi effettuare la ricarica. A seguire l’intera procedura, se non hai un conto parti dal punto elenco n. 1, diversamente passa direttamente al punto n. 4.

  1. Scarica la app per iOS o Android;
  2. registrati;
  3. fai un bonifico sul conto PayPal per ricaricarlo, aspetta 3/4 l’accredito;
  4. apri la app PayPal;
  5. di lato alla voce “Saldo PayPal” pigia sul simbolo dei 3 puntini verticali > “Vedi dettagli” > poi pigia su “Trasferisci” > seleziona la carta da ricaricare > digita la somma che si vuoi versare per ricaricare > pigia su “Trasferisci”.

Per controllare che l’operazione sia stata effettuata correttamente poi andare nella sezione cronologia e controllare le varie transazioni dove troverai quest’ultima appena effettuata.

Costi

Un vantaggio di questo metodo di ricarica e che non prevede alcun addebito; nessun costo per importi superiori ai €100 diversamente, chi effettua una ricarica inferiore si troverà a dover pagare una commissione che al momento è pari ad 1 €.

Conclusioni

Come hai potuto vedere, ricaricare la Postepay con PayPal è, tutto sommato, un’operazione abbastanza semplice. La puoi fare sia da PC visitando il sito postepay.com sia utilizzando le app che sono disponibili sia per sistemi Android che iOS.

Ricorda: le somme versate non sono immediatamente disponibili (un po’ come avviene per i bonifici). In caso di urgenza, non è sicuramente questo il metodo migliore per ricaricare la carta in quanto non si avrebbe disponibilità immediata del denaro ma bensì occorrerebbe aspettare dai 5 ai 7 giorni lavorativi.

Se hai necessità di una ricarica veloce ti consigliamo di andare presso un ATM Postamat oppure di recarti da un tabaccaio facendo una ricarica in contanti o con un’altra carta di pagamento. Vanno bene anche le carte di credito o debito oppure, se hai un conto BancoPosta, puoi procedere alla ricarica P2P.

Carte prepagate consigliate

Stai cercando una prepagata? Prima di decidere quale scegliere tra le tante oggi disponibili ti consigliamo di leggere le nostre recensioni. In particolare, consulta la nostra classifica delle migliori carte prepagate con IBAN.