DB Contocarta vs N26: qual è il conto con carta migliore?

DB Contocarta vs N26, quale conto scegliere? Se questo dubbio ti tormenta non preoccuparti perché finito di leggere questo confronto saprai esattamente qual è il conto con la carta migliore per te.

Iniziamo questa comparazione con il dire che entrambe le banche sono tedesche, certificate e sicure. A parte questo però, sono molto diverse tra loro. Infatti, mentre N26 è una banca virtuale ed opera esclusivamente online, DB Contocarta e un conto con carta offerto da Deutsche Bank. Quest’ultima in Italia, ha filiali e sportelli ATM sparsi un pò in tutta la nostra penisola.

Iniziamo questa comparazione con il dire che entrambe le banche sono tedesche, certificate e sicure. A parte questo però, sono molto diverse tra loro. Infatti, mentre N26 è una banca virtuale ed opera esclusivamente online, DB Contocarta e un conto con carta offerto da Deutsche Bank. Quest’ultima in Italia, ha filiali e sportelli ATM sparsi un pò in tutta la nostra penisola.

Db-Contocarta vs N26

Fatta questa prima distinzione, possiamo procedere nella valutazione di entrambi i conti dopo averne confrontate le caratteristiche principali, quelle che davvero contano in un utilizzo quotidiano. Buona lettura.

Differenze tra N26 e DB Contocarta 

Come prima cosa iniziamo con una tabella comparativa che ha lo scopo di evidenziare le principali differenze tra le due carte ed i rispettivi conti.

Servizi e caratteristiche N26 Db Contocarta
Carta N26 Standard Carta prepagata DB ContoCarta
Tipologia Conto corrente con carta di debito Conto corrente con carta di debito
Modalità di attivazione Online Online o in filiale Deutsche Bank
IBAN (Italiano) (Italiano)
Circuito di pagamento MasterCard Visa Electron
Prelievo contanti negli ATM
Bonifici
Supporta Apple Pay
Supporta Google Pay
P2P No
Cashback di stato
Ricarica in tabaccheria No No
Ricarica cellulare
Pagamento bollettini Si Si
Sicurezza 3D Secure
Doppia autenticazione
Domiciliazione delle bollette Si Si
Pagamento F24, MAV, RAV, bollo auto Si Si
Maggiorazione su tasso di cambio
Assicurazioni e garanzie Sì (sui conti You e Metal) No

Premesso che entrambi i conti si possono aprire gratuitamente, volendo riassumere quello che abbiamo compreso analizzando la tabella sopra riportata, possiamo dire che: le principali differenze tra questi due conti sono date dal fatto che N26 è attivabile solo online mentre DB Contocarta può essere richiesta sia online che in una filiale Deutsche Bank. Questa è una differenza importante perché, se non sei pratico di internet o app e non vuoi imparare, potresti voler scegliere DB Contocarta piuttosto che N26.

Altra differenza, non meno importante, è quella che vede i circuiti internazionali utilizzati per i pagamenti. N26 usa MasterCard DB Contocarta usa Visa Electron. In questo caso seppure differenti, nel confronto le carte si equivalgono perché entrambi i circuiti sono ben accetti in ogni parte del pianeta. In genere queste due Debit Card sono accettate da tutti gli esercenti commerciali dotati di POS e da tutti i gli e-commerce.

Ordina la carta prepagata Hype

Invio e ricezione bonifici. Altra questione importante è quella che riguarda la possibilità di fare bonifici. Anche in questo i conti si equivalgono. Entrambi sono dotati di Iban italiani i quali consentono tra le tante opzioni possibili anche la domiciliazione delle utenze domestiche e l’accredito sia delle pensioni che degli stipendi.

Wallet (portafoglio elettronico). Sei un tipo al passo con la tecnologia? Molto bene, sia la carta N26 che la DB Contocarta sono compatibili con i portafogli elettronici Apple Pay e Google Pay. Anche in questo caso abbiamo un pareggio.

Cashback. Al momento in cui scriviamo questo confronto entrambe le carte supportano il famoso cashback di stato che viene riconosciuto quando si fanno acquisti con le carte prepagate. Pareggio.

Situazione di pareggio anche per quanto riguarda la domiciliazione delle bollette ed il pagamento di F24, MAV, RAV e bollo auto.

Assicurazioni. Infine N26 vince delle polizze assicurative in quanto sono disponibili sui servizi You e Metal mentre DB Contocarta non sono previste tutele e non sono neanche opzionabili.

Limiti

Veniamo adesso al confronto per quanto riguarda i limiti operativi di questi due conti e delle relative carte. Qui le differenze si fanno sentire e possono suggerire concreti motivi per cui preferire un conto piuttosto che un’altro. Vediamo i dettagli.

Limiti di N26:

  • nessun limite massimo di ricarica annuale;
  • limite di spesa giornaliera 5.000 €;
  • prelievo contanti in ATM massimo 2.500 € al giorno;
  • limite di spesa mensile 20.000 €;
  • Importo massimo bonifico in uscita 50.000 €.

Limiti di DB Contocarta:

Ordina la carta prepagata Hype
  • plafond di ricarica massima annuale 50.000 €;
  • limite massimo per prelievo contanti presso gli ATM 500 € al giorno;
  • Limite massimo di spesa giornaliera 5.000 €.

Bene, visti i principali limiti in questo caso possiamo affermare senza ombra di dubbio che il confronto lo vince N26 perché, come hai potuto osservare offre soglie utilizzo più elevate.

Non solo, i clienti più esigenti, con Banca N26 possono anche attivare conti superiori (che però hanno un canone mensile). Questi offrono limiti più elevati di utilizzo. Se sei interessato a conoscerli ti consigliamo di leggere le rispettive recensioni:

  1. N26 Standard;
  2. N26 Smart;
  3. N26 You;
  4. N26 Metal.

Confronto costi

Premesso che, entrambi i conti offrono condizioni molto vantaggiose rispetto a tantissime altre carte cerchiamo di capire quale delle due vince questo confronto andando analizzare voce per voce quelli che sono i costi applicati sulle operazioni più comuni.

Servizio N26 DB Contocarta
Carta N26 Standard Carta prepagata DB ContoCarta
Apertura conto Gratuito Gratuito
Canone mensile Standard: nessuno
Smart: 4,90 €/mese
You: 9,90 €/mese
Metal: 1
6,90 €/mese
Nessuno
Spedizione carta Consegna standard gratuita
Consegna express 20,00 €
Consegna standard gratuita
Prelievo contanti in € Gratuiti Gratuiti
Ricarica tramite bonifico Gratuiti Gratuiti
Ricarica nei centri Sisal Non disponibile
Ricariche cellulare Gratuite Gratuite
Bonifici in uscita Gratuiti Gratuiti
Trasferimenti P2P Gratuiti Non disponibile
Pagamento bollettini 1,80 € (l'importo può variare a seconda del tipo di bollettino) Gratuiti

Dopo averlo analizzato la tabella dei costi possiamo senz’altro dire che entrambi i conti offrono tanti servizi a costo zero. Va detto però che, in questo caso, la vittoria sul confronto costi va a DB Contocarta perché consente di pagare bollettini postali, bollo auto, MAV e RAV senza applicare alcuna commissione.

Utilizzo all’estero

Nell’utilizzo all’estero entrambe le carte si comportano egregiamente questo perché tutte le transazioni avvengono tramite MasterCard e Visa.

Per quanto riguarda i prelievi gli acquisti fatti in valuta diversa dall’euro entrambe le banche applicano una maggiorazione dell’1,7%. In questo confronto abbiamo un sostanziale pareggio.

Modalità di ricarica

Sono tante le modalità di ricarica previste per queste carte, una su tutte? Quella tramite bonifico bancario. Ora proseguiamo vedendo quali sono le altre.

Tabella comparativa sulle modalità di ricarica

Tipologia di ricarica N26 DB Contocarta
Carta N26 Standard Carta prepagata DB ContoCarta
Bonifici SEPA
Accredito stipendio
Da un'altra carta di debito
Tramite Apple Pay o Google Pay
Ricarica in contanti
Dal tabaccaio in contanti No
P2P No
ATM No
In banca No
All'Ufficio Postale No No

In questo caso la vittoria va alla DB Contocarta perché consente ricariche in contanti presso gli ATM di Deutsche Bank e tramite i punti Sisal presenti anche presso i tabaccai.

Anche N26 consente le ricariche in contanti ma solo presso i supermercati Pam e Penny Market. Va detto però che questa attività commerciali sono presenti soprattutto nel nord Italia mentre invece nel centro sud sono poco diffusi.

App per smartphone

Oltre che le web app entrambi i conti hanno rispettive applicazioni studiate sia per i dispositivi Android che iOS. I paragoni positivi finiscono qua perché ora bisogna decretare vincitore N26 in quanto possiede una app di altissimo livello cosa che invece di B non è stata in grado di fare.

Vince N26 perché la sua applicazione oltre che completa è progettata. Per far comprendere la differenza basta dire che il login sulla app di N26 è davvero semplice, non c’è mai bisogno di ripristinare le impostazioni. Diversamente, DB Contocarta ha un meccanismo di aggiornamento credenziali a dir poco contorto. Talvolta entrare nell’applicazione è così difficile che se non si ha tempo da perdere è meglio rimandare l’accesso (esperienza diretta di chi vi scrive).

Infine mentre l’applicazione di N26 in genere è sempre in servizio, spesso la controparte, soprattutto negli orari notturni, non funziona.

Gestione delle criptovalute

Entrambi i conti sotto questo punto di vista sono carenti. Non consentono la gestione diretta delle criptovalute. Se si ha necessità di questo tipo meglio pensare ad HYPE con cui è possibile fare acquisti e vendite di Bitcoin direttamente dalla propria app.

Sicurezza

Vince il confronto sicurezza N26 perché dalla propria app è addirittura possibile bloccare gli acquisti siano essi online che presso gli esercenti commerciali. Non solo, è anche possibile ridurre o aumentare il budget giornaliero di spesa.

Naturalmente questo non significa che DB Contocarta non sia sicura, ma, a parte la protezione per accedere alla app, per il resto non ha le funzionalità della sua rivale ed è per questo che perde la sfida.

Supporto clienti

Escludendo i canali social dove entrambe le banche sono presenti ed attive il supporto clienti migliore è quello di N26. L’assistenza principale viene offerta tramite la chat che è accessibile direttamente dalla app ed è attiva 7 giorni su 7. Oltre a quanto detto, chi attiva un conto You o Metal può usufruire di un numero di telefono dedicato per parlare con un operatore. Anche in questo caso servizio operativo 7 giorni su 7.

Richiesta ed apertura conto

Richiedere DB Contocarta. Operazione un pò troppo complicata, vince il confronto N26. Deutsch Bank l’utente a tanti passaggi ed in più vi è la necessità di avere la firma digitale. Diversamente occorrerà consegnare tutta la documentazione presso una filiale. Più complicata anche l’attivazione della carta che per andare a buon fine richiede nel suo iter passaggi non semplici da eseguire.

Richiesta e attivazione del conto e della carta N26. In questo caso si tratta di un’operazione davvero semplice da effettuarsi ed è possibile farla sia da pc che da smartphone. I passaggi da eseguire sono pochi e non vi è necessità nemmeno di avere la firma digitale: basterà scattare un selfie dove, oltre al volto si vede anche il documento di riconoscimento. l’intera procedura dura meno di 8 minuti. Superate le verifiche sarà possibile effettuare una prima ricarica e subito e sin da subito sarà attiva la carta virtuale. Con N26 è possibile in breve tempo essere operativi potendo effettuare sin da subito acquisti online o presso gli esigenti commerciali tradizionali e pagare tramite smartphone sfruttando la tecnologia contactless. Una volta ricevuta la carta fisica attivarla sarà semplice in quanto basterà collegarla alla app.

Conclusioni: chi vince il confronto?

Finalmente è giunto il momento di trarre le conclusioni. Senza troppi giri di parole, a nostro avviso vince questo confronto N26. Ecco perché.

  • Richiedere N26 e più semplice, non occorre la firma digitale e tutta l’operazione si svolge in meno di 8 minuti;
  • l’app è curata meglio permette di sfruttare al massimo tutte le potenzialità del conto;
  • anche nella versione base, N26 offre tanti servizi in più accessibili direttamente dalla app;
  • il servizio di assistenza in chat funziona benissimo;
  • con i conti You e Metal i correntisti possono usufruire di servizi assicurativi esclusivi.

Carte alternative

Stai cercando una prepagata? Prima di decidere quale scegliere tra le tante oggi disponibili ti consigliamo di leggere le nostre recensioni. In particolare, consulta la nostra classifica delle migliori carte prepagate con IBAN.