HYPE vs N26: qual è il conto con carta migliore?

Scegliere una carta prepagata con conto corrente online non è mai cosa semplice soprattutto quando ci si trova di fronte a due prodotti davvero eccellenti come quelli di cui ti stiamo per parlare.

L’obiettivo di questo articolo è darti tutte le informazioni necessarie per metterti nella condizione di rispondere alla seguente domanda: HYPE vs N26 qual è il conto migliore?

Sei curioso di sapere chi vincerà la sfida? Molto bene, allora prenditi qualche minuto di tempo e continua a leggere questo articolo.

HYPE vs N26

Differenze HYPE vs N26

Vediamo insieme quali sono i principali servizi offerti dai due conti e delle rispettive carte prepagate così da poter iniziare a farci qualche idea sulle prime differenze tra HYPE ed N26.

Tabella comparativa

Servizi e caratteristiche N26 Hype
Carta N26 Standard Carta Hype
Tipologia Conto corrente con carta di debito Conto corrente con carta di debito
Modalità di attivazione Online Online
IBAN (Italiano) (Italiano)
Circuito di pagamento MasterCard MasterCard
Prelievo contanti negli ATM
Bonifici
Supporta Apple Pay
Supporta Google Pay
P2P
Cashback di stato
Ricarica in tabaccheria No
Ricarica cellulare
Pagamento bollettini Si
Sicurezza 3D Secure
Doppia autenticazione
Domiciliazione delle bollette Si Si
Pagamento F24, MAV, RAV, bollo auto Si Si
Maggiorazione su tasso di cambio
Assicurazioni e garanzie Sì (solo su You e Metal ) Sì (con piano Next e Premium)

Come hai certamente notato dalla tabella sopra riportata, per quanto riguarda i servizi offerti (molti dei quali totalmente gratuiti), entrambi i conti con le rispettive carte si equivalgono. Ciò nonostante, come vedremo più avanti vi sono delle differenze nei limiti e modalità d’uso. Vediamo tutti i dettagli.

Apertura conto. I conti si possono aprire dalle rispettive app che sono disponibili per dispositivi Android e iOS. Non solo, chi lo desidera può avviare richiesta anche dai rispettivi siti web. Sotto questo aspetto tra i due conti c’è sostanzialmente una situazione di parità. In sostanza, entrambe le banche hanno creato un sistema di registrazione e apertura conto eccellenti. 

Ordina la carta prepagata Hype

Codice IBAN. Altra questione fondamentale è che, sia N26 che HYPE, offrono ai propri clienti un conto con IBAN italiano. Si tratta di una caratteristica molto importante perché, nonostante la legge preveda che si possa avere un conto con IBAN straniero, talvolta capita che su questi ultimi alcuni servizi non siano utilizzabili. Un esempio su tutti: alcuni enti pubblici non accreditano lo stipendio dei loro dipendenti su carte con IBAN stranieri. Non solo, ci possono essere dei problemi anche per l’accredito delle pensioni. Anche sotto questo aspetto i due conti si equivalgono, situazione di parità.

Circuito di pagamento. Per quanto riguarda i pagamenti, entrambe le carte utilizzano il circuito MasterCard che ad oggi è senza ombra di dubbio il leader indiscusso insieme a Visa per ciò che concerne le transazioni internazionali. Tutto questo si traduce in sicurezza! Ovunque ci si trovi nel mondo, le due prepagate vengono accettate sia per effettuare pagamenti tramite POS che pagamenti online sui vari e-commerce. Anche in questo caso abbiamo una situazione di parità.

Prelievi. Altra questione importante e ciò che riguarda il prelievo di contanti presso gli ATM. Questi ultimi, possono essere effettuati ovunque nel mondo. Vi sono però dei limiti ben precisi che in questo caso si differenziano a seconda del piano scelto nei rispettivi conti. Detto questo, possiamo anticiparti che, in questo caso, vince il confronto N26 perché (come vedremo più avanti) HYPE ha limiti di prelievo più bassi. Troverai maggiori dettagli nei sottotitoli successivi dove ti parleremo di: Limiti di utilizzo e Uso all’estero.

Bonifici. Sia N26 che HYPE consentono di fare e ricevere bonifici. Questa caratteristica è tipica dei conti dotati di IBAN. Anche in questo caso c’è una situazione di parità tra i due conti.

Sistemi di pagamento. Nessun problema sotto questo punto di vista, entrambe le carte consentono sia gli acquisti online che quelli presso gli esercenti commerciali classici. Le due prepagate sono dotate della tecnologia Contactless grazie alla quale è possibile concludere un acquisto semplicemente avvicinando la carta al POS. Pareggio.

La sicurezza è ai massimi livelli infatti ad ogni transazione segue una notifica in tempo reale che avvisa l’utente di un avvenuto pagamento. Sempre in tema di sicurezza è importante evidenziare che entrambe le app consentono di sospendere e riattivare in tempo reale sia i pagamenti online che quelli tramite carta. Maggiori dettagli nel paragrafo “Sicurezza

Di più, il conto N26 offre un controllo capillare in quanto tramite la app permette di fissare dei limiti giornalieri di spesa e prelievo contanti. Concludendo, per quanto riguarda i pagamenti vince N26.

Supporto Apple Pay e Google Pay. Sotto questo punto di vista un nulla da evidenziare, entrambe le carte supportano questi portafogli elettronici. Anche in questo caso il risultato del confronto è un bel pareggio.

Ordina la carta prepagata Hype

Limiti

Le soglie ed i plafond di utilizzo delle carte prepagate sono una questione di fondamentale importanza quando si fanno dei confronti. In questo caso sia N26 che HYPE (eccezion fatta per la versione Start) hanno soglie di utilizzo abbastanza alte. Queste carte sono in grado di soddisfare le esigenze della maggior parte degli utenti.

Tabella limiti operativi

Servizi e caratteristiche N26 Hype
Carta N26 Standard Carta Hype
Ricarica annuale N26 Standard: illimitata
N26 Smart: illimitata
N26 You: illimitata
N26 Metal: illimitata
HYPE Start: 2.500 €
HYPE Next: illimitata
HYPE Premium: illimitata
Limite massimo di spesa mensile N26 Standard 20.000 €
N26 Smart 20.000 €
N26 You 20.000 €
N26 Metal 20.000 €
Hype Start 2.500 €
Hype Next n.d.
Hype Premium n.d.

Limite di prelievo giornaliero N26 Standard 2.500 €
N26 Smart 2.500 €
N26 You 2.500 €
N26 Metal 2.500 €
HYPE Start 250 €
HYPE Next 1.000 €
HYPE Premium 2.500 €
Limite massimo spesa giornaliera con carta Standard 5. 000 €
Smart 5. 000 €
You 5. 000 €
Metal 5. 000 €
Start 999 €
Next 50.000 €
Premium 50.000 €

Per quanto riguarda i limiti vince N26 se ci si limita a confrontare i piani base. Diversamente, quelli più evoluti sono equiparabili in quanto le soglie di utilizzo sono simili.

Costi

A seguire il raffronto dei costi standard dei due conti.

Servizio N26 Hype
Carta N26 Standard Carta Hype
Apertura conto Gratuito Gratuito
Canone mensile Standard: gratis
Smart: 4,90 €/mese
You: 9,90 €/mese
Metal: 1
6,90 €/mese
Start: gratis
Plus: 1,00 €/mese
Next: 2,90 €/mese
Premium: 9,90 €/mese
Spedizione carta Consegna standard gratuita
Consegna express 20,00 €
Consegna standard gratuita
Consegna express N.D.
Prelievo contanti in € Gratuiti Gratuiti
Ricarica tramite bonifico Gratis Gratis
Ricarica dal tabaccaio Non disponibile Start 2,50 €
Plus 2,00€
Next 2,00€
Premium 1,60€
Ricariche cellulare Gratis Gratis
Bonifici in uscita Gratuiti Gratuiti
Trasferimenti P2P Gratuiti Gratuiti
Pagamento bollettini 1,80 € (l'importo può variare a seconda del tipo di bollettino) 1,00 € / 2,15 € (gratis con il conto Premium)

Confronto costi N26 vs Hype: vince N26 quando la comparazione viene fatta sui conti standard.

Probabilmente ti starai chiedendo: perché? Ebbene, il motivo principale è che HYPE ha un conto base con un plafond di utilizzo annuo molto basso che non può superare i 2.500 €. Diversamente il conto N26 nella sua versione base (la Standard) ha un plafond annuo pari a 20.000.

Come puoi intuire, la maggior parte degli utenti – ad eccezione dei minori -, nella maggior parte di casi ha bisogno di un plafond più elevato. Ne consegue che, chi desidera aprire un conto HYPE performante, per forza di cose è costretto ad attivare il piano Next il cui costo è di 2,90 € al mese.

Per quanto riguarda i costi di spedizione delle carte fisiche abbiamo una situazione di pareggio: entrambe le banche effettuano consegna gratuita a domicilio.

Sia HYPE che N26 permettono prelievi gratuiti in tutta Europa. Ad ogni modo la vittoria va ad N26 perché i limiti massimi di ritiro contante sono nettamente superiori a quelli di HYPE sia riguardo le operazioni giornaliere che mensili.

Pareggio per quanto riguarda invio e ricezione dei bonifici perché entrambe le banche non prevedono costi di commissione.

Idem per le ricariche del cellulare che, in entrambi i casi sono gratis.

Per quanto riguarda i trasferimenti p2p anche in questo caso abbiamo una situazione di parità questi infatti sono sempre gratuiti.

Situazione di pareggio anche per ciò che riguarda i pagamenti dei bollettini: i costi previsti per effettuare queste operazione sono simili.

Utilizzo all’estero

Fin quando parliamo di movimenti (prelievi e pagamenti) in valuta Euro, i conti si equivalgono perché questi sono gratuiti. Diversamente, quando ci si trova ad effettuare operazioni in valuta diversa vince la competizione N26. Il motivo è semplice HYPE applica oltre al tasso di cambio MasterCard anche una maggiorazione del 3% sul denaro movimentato.

Assicurazioni

Entrambi i piani prevedono una polizza assicurativa. In genere si è particolarmente tutelati quando si viaggia ma, come potrai vedere tu stesso, N26 ha saputo curare maggiormente questo servizio offrendo davvero tanto ai propri clienti.

Assicurazione N26 conti You e Metal:

  1. copertura per spese mediche incluse quelle dentistiche fino ad un massimo di 1.000.000 € per tutti i componenti della famiglia, ovvero: moglie e figli;
  2. polizza con rimborso viaggio in caso di annullamento volo o interruzione dello stesso fino ad un massimo di 10.000 €;
  3. assicurazione sul volo che, in caso di ritardo oltre le 4 ore, prevede un rimborso di 500 €;
  4. 20.000 € di copertura assicurativa per quanto riguarda il noleggio di auto, bici, scooter e monopattini elettrici;
  5. assicurazione dello smartphone con copertura relativa un eventuale furto e danni;
  6. polizza infortuni in caso di incidenti mentre si praticano sport invernali.

Assicurazione HYPE. Anche in questo caso le polizze vengono attivate automaticamente sui piani Next e Premium. Vediamo tutti i dettagli!

Coperture assicurative previste con il conto Next:

  1. protezione in caso di rapina mentre si effettua un prelievo presso un ATM;
  2. tutela sugli acquisti online.

Coperture assicurative previste nel conto Premium:

  1. copertura spese mediche quando si viaggia all’estero;
  2. ritardo o furto del bagaglio;
  3. ritardo volo o cancellazione del viaggio;
  4. protezione in caso di rapina durante il prelievo di contanti in ATM;
  5. protezione acquisti con carta;
  6. copertura incidenti durante la pratica di sport invernali.

Come puoi facilmente intuire vince il confronto N26 che offre tantissime coperture assicurative. HYPE non è ancora riuscita ad offrire tanti vantaggi ai propri clienti.

Modalità di ricarica

Una questione molto importante nella scelta di una carta prepagata è come quest’ultima può essere ricaricata. Vediamo quindi nella tabella sottostante chi vince questa sfida.

Tipologia di ricarica N26 Hype
Carta N26 Standard Carta Hype
Bonifici SEPA
Accredito stipendio
Da un'altra carta di debito
Tramite Apple Pay o Google Pay
Ricarica in contanti
Dal tabaccaio in contanti No
P2P
ATM No
In banca No
All'Ufficio Postale No No

Seppure entrambe le carte supportano tantissime modalità vince la sfida della ricarica HYPE perché offre ai propri clienti la possibilità di ricaricare presso i bar, tabaccai, ATM QuiMultibanca, centri SisalPai|5, supermercati Carrefour, Pam Local, Panorama, PENNY Marcket e le filiali di Banca Sella.

Per quanto riguarda N26 invece la ricarica in contanti può essere fatta esclusivamente presso i supermarket Pam e PENNY Market che purtroppo nel centro e nel sud Italia hanno pochissimi punti vendita.

App per smartphone

In questo caso non c’è molto da dire perché confrontando le due applicazioni l’unica cosa che possiamo constatare è che entrambe sono molto valide. Sia HYPE che N26 hanno adottato una cura maniacale nella progettazione delle loro applicazioni.

Per visualizzare il saldo ed i movimenti basta aprire l’applicazione e subito i dati sono disponibili. Ogni transazione sia in ingresso che in uscita viene registrata in tempo reale. Nel momento in cui avviene un movimento di fondi, una notifica sullo smartphone avvisa l’utente dell’avvenuto pagamento o incasso.

Altre funzionalità importanti sono accessibili tramite dei menu posti in posizioni strategiche. Con un po’ di pratica si può imparare a fare bonifici e creare spazi dove accantonare risparmi che possono essere gestiti automaticamente arrotondando in eccesso gli acquisti fatti.

Entrambe le app permettono la gestione diretta delle impostazioni delle carte. N26 permette addirittura di impostare limiti di spesa per gli acquisti online come anche fissare il limite di utilizzo giornaliero della prepagata.

Gestione delle criptovalute

Mentre N26 al momento non consente l’acquisto e la gestione diretta delle criptovalute, HYPE lo fa e quindi vince questo raffronto. Con la carta di Banca Sella è possibile comprare, vendere o scambiare Bitcoin direttamente dalla app.

Approfondimento: HYPE Bitcoin: come creare un Wallet ed iniziare a comprare e vendere i BTC

Sicurezza

Non c’è alcun dubbio: entrambe le carte ed i rispettivi conti offrono i massimi livelli di sicurezza oggi possibili, ecco i dettagli:

  1. l’accesso alle App è reso possibile solo dopo aver effettuato con successo la scansione del volto o la presa dell’impronta digitale;
  2. ogni movimento, sia esso in entrata che in uscita, viene comunicato immediatamente all’utente tramite una notifica sullo smartphone;
  3. l’utente può, in completa autonomia, bloccare istantaneamente ogni forma di pagamento direttamente dalla app;
  4. entrambe le banche offro un numero gratuito da cui è possibile chiedere il blocco istantaneo della carta prepagata;
  5. in caso di acquisti online, quando previsto dall’e-commerce, è possibile sfruttare il protocollo di sicurezza Mastercard SecureCode.

Come vedi, in questo caso il confronto ha come risultato un pareggio: entrambi i conti sono assolutamente sicuri.

Supporto clienti

Senza troppi giri di parole: N26 vince il confronto “assistenza clienti” grazie al servizio chat e chatbot accessibile direttamente dalla app. Non solo, a partire dal conto Smart vi è la possibilità di usufruire di una linea telefonica dedicata che è disponibile 7 giorni su 7.

Purtroppo HYPE sotto questo punto di vista è un po’ indietro. Contattare l’assistenza non è così semplice come lo è invece per i clienti della sua rivale tedesca.

Hanno un accesso facilitato all’Help Center i clienti Premium che possono utilizzare Whatsapp per avere un aiuto immediato. Tutti gli altri possono utilizzare una chat che è raggiungibile attraverso la sezione “Aiuto” presente nel menu dell’app che poi rimanda ad una pagina web dedicata.

Conclusioni: HYPE vs N26, chi vince il confronto?

Siamo finalmente giunti alle conclusioni e, per quanto ci riguarda, pensiamo che entrambe le carte ed i rispettivi conti siano equiparabili. In sostanza abbiamo un bel pareggio: entrambi i prodotti sono vincenti e possono soddisfare le aspettative di clienti, anche più sofisticati.

Volendo essere pignoli, possiamo far notare che il conto base di N26 ha limiti di utilizzo superiori al conto Start di HYPE e quindi sotto questo aspetto la banca tedesca come già detto vince.

Dall’altra parte, è giusto far notare che Start di HYPE è un conto con carta per minorenni. Ecco quindi che, a seconda dei casi, ciò che prima era una debolezza si può trasformare in un punto di forza quando chi necessita di un conto ed una carta accessibile anche ad un minorenne.

I conti superiori di entrambe le carte offrono prestazioni equiparabili. Naturalmente ognuno di essi ha delle peculiarità che possono essere per alcuni utenti appetibili per altri meno. Quindi, in conclusione, la scelta della carta migliore dipende molto dalle necessità individuali.