Costi Postepay Standard

Quando ci si trova a decidere quale carta prepagata scegliere, uno dei fattori che incidono maggiormente nella valutazione sono senza alcun dubbio i costi generali di gestione ed i costi da sostenere per effettuare ricariche, prelievi e pagamenti di bollettini.

In questa guida scopriremo nel dettaglio tutti i costi della Postepay Standard e quindi, al termine della lettura, avrai una panoramica complessiva su tutti quelli che sono gli oneri che dovrai sostenere quando la utilizzerai. Nel dettaglio, andremo a recensire i seguenti costi generali e di utilizzo: richiesta ed attivazione, pagamenti, ricariche, prelievi ed addebiti vari.

Costi della Postepay

Se ti trovi nella condizione di scegliere una nuova carta ti consigliamo oltre che leggere questo articolo anche di valutare quelle che sono le migliori carte prepagate con IBAN.

Prima di decidere quale carta attivare, tieni conto che la Postepay Standard non ha codice IBAN, quindi, se lo desideri potresti voler valutare la Postepay Evolution. Si tratta di un codice importante grazie al quale potrai ottenere ulteriori funzioni come ad esempio fare e ricevere bonifici.

Fatte le dovute premesse possiamo iniziare con la nostra guida. Buona lettura.

Costi per richiederla

Quanto costa richiedere la Postepay? per ottenere la carta il costo da sostenere è pari a 5 € benché la prima ricarica che dovrai effettuare sarà di 10 €, questo perché, per attivare la carta, insieme al pagamento della stessa dovrai anche fare una ricarica il cui importo minimo è fissato a 5 €. Naturalmente in questa fase potrai approfittare per effettuare una ricarica maggiore.

Costi di ricarica

Il costo di ricarica di una Postepay varia a seconda del metodo utilizzato per effettuarla. A seguire l’elenco delle tipologie di ricariche previste e relativi costi:

Ordina la carta prepagata Hype
  • 2 € da ATM Postamat con un’altra Postepay o con una carta Pagobancomat;
  • 1 € dallo sportello postale;
  • 1 € tramite portalettere dotato di POS utilizzando una carta Postamat o un’altra Postepay oppure altre carte di debito funzionanti sul circuito Maestro;
  • 2€ dal tabaccaio;
  • 1 € dal sito www.poste.it, www.postepay.it, come anche dalla app per smartphone a mezzo carta Postepay, Libretto Smart o conto Banco Posta;
  • 3 € da sportello ATM Postamat quando ricarichi con una carta colelgata al circuito Visa, Visa electron VPay MasterCard e Maestro;
  • 2 € per tutte le ricariche effettuate con carte di pagamento Visa, Visa Electron, VPay, MasterCard o Maestro tramite i siti web: www.poste.it, wvw.postepay.it e dalla app;
  • 2 € che tutte le ricariche effettuate da un conto corrente BPM;
  • 2 € nei punti vendita “PUNTOLIS”.

Infine, se si predispongono ricariche automaticamente vi è un canone mensile che è diverso a seconda del metodo di pagamento prescelto, ovvero: 1 € con carta Postepay, 1 € con carta di pagamento aderente al circuito Visa, V Payne, Maestro o MasterCard.

Costi per prelievo contanti

Altra questione molto importante per quanto concerne i costi sono quelli previsti in caso di prelievo contanti. Quando il prelievo viene effettuato presso uno sportello ATM Postamat o da un POS Postamat il costo previsto e pari ad 1 €.

I prelievi in Euro, quando fatti da ATM che supportano i circuiti: Visa, Visa Electron siano essi posizionati in Italia che all’estero hanno un costo pari a 1,75 €.

Il costo sale a 5 € quando i prelievi vengono effettuati in valuta diversa dall’euro ed inoltre questi subiscono una maggiorazione dell’1,10% calcolato sull’importo totale del denaro prelevato.

Costi per pagamenti

Veniamo ora a quelli che sono i costi di utilizzo quando si effettuano dei pagamenti.

Pagare un bollettino all’ufficio postale costa 1 €. Lo stesso vale per il pagamento del bollettino relativo alla tassa automobilistica quando quest’ultimo viene effettuato sul sito www.poste.it.

Inviare denaro utilizzando la funzionalità P2P Postepay costa 1 €.

Tutti i pagamenti in valuta euro sono gratuiti quando effettuati tramite POS, siano essi fisici che virtuali (usati per i pagamenti online) purché questi utilizzino i circuiti Visa e Visa Electron. Diversamente, nel caso in cui il pagamento viene effettuato in valuta diversa dall’euro si ha una maggiorazione sull’importo pagato pari all’ 1,10%.

Sono invece gratuiti tutti i pagamenti effettuati in euro nei seguenti casi:

  • allo sportello degli uffici postali tramite POS;
  • acquisti online;
  • sui POS virtuali;
  • su tutti i terminali Visa electron, Visa payWave, MasterCard come anche sul circuito Maestro.

Sono inoltre gratuiti le seguenti operazioni:

  1. ricariche SIM;
  2. pagamenti effettuati tramite collegamento telematico dai siti internet di Poste Italiane;
  3. pagamenti effettuati con dispositivi elettronici collegati alla Postepay dotati di sistema NFC.

Altri costi

In caso di furto o smarrimento della propria carta richiederne una nuova costa 5 € ed in più altri 5 € sono necessari per attivarla.

Fonte: foglio informativo Postepay

Carte prepagate consigliate

Stai cercando una prepagata? Prima di decidere quale scegliere tra le tante oggi disponibili ti consigliamo di leggere le nostre recensioni. In particolare, consulta la nostra classifica delle migliori carte prepagate con IBAN.