Isee carte prepagate: come ottenere la giacenza media per compilare il modello DSU

È facile ottenere la certificazione ISEE con una carta prepagata. Tutto ciò di cui hai bisogno sono le informazioni contenute in questo articolo guida.

Prima di iniziare vediamo d fare chiarezza su un punto rispondendo alla seguente domanda: Cos’è l’ISEE? Ebbene, trattasi dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente che è un parametro impiegato per analizzare la situazione economica delle famiglie.

Nel caso l’ISEE sia congruo ai parametri fissati dal governo, gli aventi diritto possono beneficiare di particolari agevolazioni economiche. In sostanza, trattasi di uno strumento pensato per aiutare le famiglie con basso reddito ad ottenere sconti per quel che riguarda l’erogazione o l’acquisto di beni e servizi che altrimenti sarebbero fuori portata o troppo costosi per quel nucleo familiare. Esempio: spese ricorrenti inerenti beni e servizi come gas, luce, telefono ed altri servizi ritenuti indispensabili per il benessere delle famiglie.

Quando si parla di ISEE carte prepagate si fa riferimento al dato che si ottiene calcolando la somma delle giacenze giornaliere presenti sulla carta dividendole poi per 365. Il dato ottenuto, ovvero la giacenza media della carta – va poi inserito (insieme a tutti gli atri) nel modulo di Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU)– al fine ottenere la certificazione ISEE.

isee carte prepagate

ISEE carte pregate senza IBAN

Per quanto concerne le carte prepagate senza IBAN, queste vanno comunque dichiarate sul modello DSU nel quadro “patrimonio mobiliare” con codice 99.

Per ottenere il dato utile da riportare sul modello DSU utile per ricevere la certificazione ISEE, occorre sempre fare riferimento all’ente che ha emesso la carta. Un esempio: Poste Italiane permette di ottenere il saldo della carta Postepay sia allo sportello postale che online direttamente sul sito poste.it. Nel caso delle carte senza IBAN il dato fornito è quello ultimo del 31 dicembre (non occorre avere il dato relativo la giacenza media), diverso -come vedremo fra poco – il caso delle carte con IBAN.

ISEE carte pregate con IBAN

Le carte prepagate con IBAN sono considerate come un conto bancario e quindi, sul modello DSU, vanno dichiarate nel quadro del patrimonio mobiliare con il codice 01.

Anche in questo caso, l’ente che eroga il servizio si incaricherà di fornire la giacenza media annua all’inizio del nuovo anno. Nel caso in cui si desideri avere un dato approssimativo (da non usare per la compilazione del modello DSU), è possibile calcolare la giacenza media dividendo la somma dei saldi giornalieri per 365.

Domande e risposte

Di seguito rispondiamo in forma breve alle più comuni domande relative questa argomentazione.

  • Quali carte vanno dichiarate ai fini dell’ottenimento della certificazione ISEE? Tutte, siano esse carte di credito, di debito, prepagate ecc.
  • Come si calcola la giacenza media delle carte prepagate? È possibile calcolare la giacenza media dividendo la somma dei saldi giornalieri per 365.
  • Quando vanno dichiarate le carte prepagate? Nel caso in cui si desideri ottenere la certificazione ISEE le carte vanno sempre dichiarate.
  • Cosa succede se non si dichiara una carta prepagata? Nel caso in cui non si dichiari una carta prepagate nel modulo DSU, l’INPS o l’ente proposto, non concederà la certificazione ISEE.

Conclusioni

Se possiedi una carta prepagata ed hai bisogno dei dati utili per compilare il modello DSU speriamo che questo articolo ti sia utile per come muoverti per ottenere in tempi rapidi la certificazione ISEE.

In ogni caso, data la complessità e l’importanza di avere dati coretti, ti consigliamo richiederli direttamente dall’ente che gestisce la carta. Tieni presente che ogni istituto è in grado di fornirti la documentazione necessaria ai fini dell’ottenimento della certificazione ISEE poiché sono obbligati, per legge, a produrla ed a renderla disponibile ai propri clienti o tramite comunicazioni automatiche o dietro diretta richiesta dell’interessato.

Carte prepagate consigliate

Stai cercando una prepagata? Prima di decidere quale scegliere tra le tante oggi disponibili ti consigliamo di leggere le nostre recensioni. In particolare, consulta la nostra classifica delle migliori carte prepagate con IBAN.