SisalPay: caratteristiche della carta, costi, limiti ed opinioni

SisalPay è una carta dotata di IBAN con la quale è possibile fare moltissime operazioni in completa sicurezza perché collegata al circuito di pagamento MasterCard.

Si tratta di una prepagata ricca di funzionalità grazie alle quali si possono avere tutti quei servizi tipici di un conto corrente pur non avendo a che fare direttamente con una banca.

Carta prepagata SisalPay

Se cerchi uno strumento di pagamento efficiente, con un buon plafond di utilizzo, potresti sceglierla come carta principale ed utilizzarla per effettuare sia i pagamenti online che offline.

Se le premesse sono di tuo interesse continua la lettura di questa recensione e scopri quali sono le sue principali caratteristiche, i costi, i limiti, come richiederla, come fare una ricarica, come verificare il saldo e come bloccarla in caso di furto o smarrimento. Iniziamo!

Carta SisalPay – Caratteristiche

La principale caratteristica della carta SisalPay è che trattasi di una prepagata con codice IBAN. Nella pratica, tale peculiarità fa sì che, chi la possiede, abbia accesso a servizi evoluti fra i quali anche fare e ricevere bonifici.

Altra caratteristica di rilievo è e quella che permette l‘accredito dello stipendio o della pensione direttamente sulla carta. Non solo, chi lo desidera può anche domiciliarvi le utenze cosicché queste vengono pagate in automatico.

Al passo con i tempi, la SisalPay è anche dotata di tecnologia contactless grazie alla quale è possibile pagare gli acquisti effettuati presso gli esercenti commerciali semplicemente avvicinandola al POS. Questa modalità di pagamento è operativa in tutto il mondo perché sempre supportata dal circuito internazionale MasterCard. Sempre in merito all’utilizzo di questa tecnologia ricordiamo che, i pagamenti sotto i 25 €, non necessitano dell’inserimento del codice pin, che però deve essere digitato quando si supera tale soglia.

Altra caratteristica molto interessante è quella che riguarda la possibilità di pagare sia i bollettini postali come anche i modelli F24, MAV e RAV.

Costi

L’attivazione della carta SisalPay è gratuita vi è però da sostenere un piccolo canone annuo che è pari a 5 € ovvero poco più di 40 centesimi al mese. Si tratta di un piccolo importo che viene sottratto automaticamente nel momento in cui si effettua la prima ricarica.

Nessun costo è previsto per i bonifici in entrata mentre per quelli in uscita vi è una commissione da pagare che è pari ad 1 €.

Per quanto concerne il prelievo di contanti presso gli sportelli ATM dislocati sul territorio italiano il costo previsto è pari ad 1 €. Diversamente, quando ci si trova fuori dall’Italia ma pur sempre in zona euro la commissione viene calcolata sull’importo prelevato ed è pari all’ 1,10% calcolato sul totale prelevato. Esempio: su un prelievo di 100 € si avrà un addebito totale di 101,10 €.

Nel caso in cui ci si trovi a prelevare contanti in un paese con moneta diversa dall’euro, per ogni singola operazione vi sarà un addebito pari a 5 € oltre all’1,10% di maggiorazione calcolato sull’importo prelevato. Esempio: prelevando 100 € si avrà un costo totale per effettuare l’operazione pari a 6,10 € con un addebito totale pari a 106,10 €.

Per quanto riguarda invece i pagamenti online e quelli tramite POS questi sono totalmente gratuiti.

Le ricariche: la prima è gratuita, poi dalla seconda a seguire il costo da sostenere sarà di 1,50 € per ricarica.

Vi è poi da pagare l’eventuale imposta di bollo, che è pari a 2 €. Tale costo viene applicato solo se la giacenza media annua supera i 77,47 €.

Ordina la carta prepagata Hype

In caso di frutto o smarrimento della carta richiederne una nuova ha un costo pari a 5 €.

Plafond e limiti operativi

Iniziamo dal limite massimo di utilizzo annuo che, in questo caso, ha un plafond (tetto massimo di utilizzo) pari a 50.000 €.

Per quanto riguarda le ricariche, i limiti fissati sono i seguenti:

  1. 3.000 € ricarica massima giornaliera;
  2. 15.000 € ricarica massima settimanale;
  3. 20.000 € ricarica massima mensile;
  4. 50.000 € ricarica massima annuale.

Per quanto riguarda invece i limiti operativi, segnaliamo che si possono fare 3 operazioni al giorno, 50 al mese, 500 all’anno.

I limiti di prelievo presso gli sportelli ATM abilitati prevedono giornalmente la presa massima di 600 €. Il limite mensile, invece, è di 2.500 €.

Altri limiti sono quelli relativi i pagamenti effettuati sia tramite POS che online, i quali non possono superare i 3.500 € al giorno.

Per quanto riguarda i bonifici in uscita questi non possono superare i 3.500 €.

Come richiederla

Richiedere la carta SisalPay è davvero semplice! A differenza di molte altre prepagate oggi richiedibili esclusivamente online, quest’ultima, al contrario, può essere richiesta presso uno degli oltre 45.000 punti vendita SisalPay – Mooney dislocati su tutto il territorio nazionale.

Ecco come fare per averla:

  1. vai in un punto SisalPay;
  2. richiedi la carta al rivenditore;
  3. ricarica la carta per attivarla.

I requisiti ed i documenti richiesti sono:

  • essere residenti o avere il domicilio in Italia;
  • aver raggiunto la maggiore età;
  • esibire un documento d’identità e codice fiscale o in alternativa passaporto o patente.

Soddisfatti i requisiti sopra elencati tutti possono richiedere questa carta, anche coloro che hanno uno status finanziario problematico. Questo perché, essendo una prepagata, non è soggetta a verifiche di solvibilità.

Come ricaricarla

Puoi ricaricare SisalPay in contanti in uno dei tantissimi punti vendita.

Naturalmente, avendo anche il codice IBAN la si può ricaricare anche facendo un bonifico da un conto corrente o da una carta che supporta questa funzionalità.

Cosa fare in caso di furto o smarrimento della prepagata

Nella malaugurata ipotesi si subisca un furto o la perdita della carta è possibile gestire la situazione in 2 modi diversi.

Il primo dei due metodi prevede quello di bloccare la carta dopo aver effettuato l’accesso come utente registrato sul sito o sulla app SisalPay. In questo caso sarà sufficiente cliccare sulla voce di menu “gestisci la tua carta” e poi selezionare “blocca la carta”.

Il secondo metodo per bloccare la carta e quello di utilizzare a questo scopo il servizio clienti SisalPay (ora Mooney) che risponde al numero verde 800 005 005 (dall’estero +39 02 30458205).

Attivato il blocco bisogna provvedere a denunciare l’accaduto alle forze dell’ordine: Polizia o Carabinieri.

Opinioni

Nel complesso, possiamo dire di esserci fatti una buona opinione di questa prepagata, ciò nonostante è giusto anche fare presente che, oggi in commercio ve ne sono di più interessanti. Puoi vedere quelle più quotate nella sezione “Carte prepagate con IBAN“.

Aggiornamento: questa carta non è più disponibile in quanto è stata sostituita dalla Mooney.