Come usare Postepay negli Stati Uniti d’America

Immagina che stai per partire per un viaggio in America. Sai che avrai bisogno della tua carta Postepay per fare acquisti mentre sei lì, ma non sei sicuro se funzionerà o quali saranno i costi di utilizzo.

In questo articolo, esploreremo come funziona la Postepay in America e offriremo alcuni consigli per ridurre al minimo i costi di utilizzo della tua carta durante il viaggio. Iniziamo!

Come abilitare la Postepay per l’uso in America

Quando si viaggia fuori dall’Italia, prima di partire – ma nulla vieta di farlo anche dopo – è importante assicurarsi che la propria carta Postepay sia abilitata all’uso all’estero. Questa impostazione si trova nell’area “Le mie carte” del sito postepay.it. Verifica e tieni conto che, se la carta non è abilitata, questa non funzionerà quando cercherai di usarla – in questo caso – negli USA.

postepay in america

In ogni caso, sappi che, per abilitare la carta all’uso all’estero, basta seguire questi passaggi:

  1. Vai nella tua area personale del sito postepay.it.
  2. Entra nell’area “Le mie carte”.
  3. Controlla che l’impostazione di abilitazione della carta sia impostata su “accettata ovunque nel mondo”.

Quanto costa usare la Postepay negli Stati Uniti d’America

Come risaputo, la valuta ufficiale in America è il dollaro statunitense, mentre la valuta di riferimento della carta Postepay è l’euro. Questo significa che, ogni volta che userai la tua carta per fare un acquisto in America, ci sarà un cambio di valuta, ovvero da Euro a Dollaro. Questo cambio di valuta genera un costo, ovvero, una commissione che, in questo caso, viene calcolata sul denaro movimentato. In breve, questo significa che ogni volta che usi la tua carta Postepay per fare un acquisto in valuta diversa dall’euro, devi considerare un costo aggiuntivo che, nel caso della Postepay, è pari all’1,10% calcolato sull’importo prelevato o speso.

Oltre a quanto detto pocanzi, tieni anche conto che, quando effettui un prelievo presso un ATM americano, ti viene anche applicata da Poste Italiane una commissione fissa paria 5 €.

Riassumiamo quello che abbiamo detto fino a questo punto: ogni volta che fai un acquisto con la tua carta Postepay negli Stati Uniti, ti verrà addebitato per ogni transazione sia il costo per il cambio di valuta che la commissione per l’operazione di prelievo in ATM estero.

Leggi anche: PostePay all’estero: funzioni limiti e costi.

Come fare pagamenti POS negli USA

Quando vuoi pagare con la tua carta Postepay in America, il processo è praticamente lo stesso che in Italia. Proprio come nel nostro paese, puoi usare la tua carta per effettuare pagamenti tramite POS nei negozi fisici. Tuttavia, tieni presente che quando usi la tua carta, ti verrà addebitata per ogni transazione il costo del cambio di valuta che al momento è pari ad una maggiorazione dell’1,10%, importo calcolato sull’importo speso.

Infine, ma non meno importante, ricorda di portare con te il passaporto, questo perché, non di rado, ti può essere richiesto per certificare che tu sia effettivamente il titolare della carta.

Limiti di prelievo ed utilizzo

Quando usi la tua carta Postepay negli USA, sarai felice di sapere che i limiti di prelievo sono praticamente gli stessi che in Italia. Con la carta Postepay Standard puoi prelevare 250 €, circa 282 $ al giorno, mentre con la carta Postepay Evolution puoi prelevare 600 €, circa 677 $ al giorno. Ovviamente, quando si preleva in un ATM americano, questa cifra verrà automaticamente ricalcolata in dollari tenendo conto del tasso di cambio EUR/USD vigente al momento del prelievo.

Per quanto concerne i limiti di spesa, la Postepay Standard ha un plafond massimo giornaliero di spesa paria a 3.000 €, mentre quello dalla Postepay Evolution è di 3.500 €. Tieni a mente che questi sono in euro, quindi, quando pagherai in dollari, i limiti sarebbero rispettivamente di circa 3.339 $ e 3.957 $.

Come ricaricare la Postepay negli USA

Ci sono tre modi per ricaricare la carta Postepay all’estero. Il primo è quello di farlo online, dal sito postepay.it. Per effettuare questo tipo di ricarica devi avere un conto BancoPosta attivo. Se ne hai uno, puoi organizzare un trasferimento di fondi dal conto alla carta. Questa verrà ricaricata immediatamente e i fondi saranno subito disponibili per essere utilizzati sia per gli acquisti online che per quelli fatti nei negozi tramite POS.

Se non hai un conto BancoPosta, un altro modo – il secondo – per ricaricare la carta è quello che prevede l’intervento di un amico/conoscente disposto ad andare all’ufficio postale e versare denaro sulla tua carta. Attenzione: questo metodo richiede che il tuo amico abbia il numero di 16 cifre della tua Postepay ed il tuo codice fiscale.

Nel caso la si possieda, è possibile ricaricare la Postepay Evolution, oltre che online tramite il conto BancoPosta, o tramite la ricarica fatta in un ufficio postale, c’è un terzo metodo di ricarica il quale prevede la ricezione di un bonifico SEPA (classico o istantaneo) sull’IBAN della carta Evolution. Nel caso si opti per un bonifico normale, tieni conto che riceverai il denaro in 2 o tre giorni lavorativi. Diversamente con un bonifico SEPA istantaneo il credito sarà immediatamente disponibile e quindi spendibile sia online che presso gli esercenti commerciali dotati di POS.

Leggi anche: Limiti di ricarica della Postepay.

Come controllare il saldo ed i movimenti

Se stai cercando di controllare il saldo o i movimenti della tua Postepay, puoi farlo sull’app o sul sito web poste.it dopo aver effettuato l’accesso con il tuo nome utente e la tua password. Sfortunatamente, non è possibile controllare queste informazioni tramite gli ATM quando sei all’estero, cosa possibile invece in Italia.

Noleggio auto con Postepay

Come sai, la Postepay è una carta prepagata e quindi non può essere usata in America per noleggiare un’auto. Se hai questa necessità, l’opzione migliore per noleggiare un’auto negli Stati Uniti è usare una carta di credito che soddisfi tutti i requisiti di garanzia richiesti dalle compagnie di noleggio.

Leggi anche: Noleggio auto con Postepay.

Come contattare l’assistenza clienti dall’America

Nel caso in cui la carta non funzioni o più in generale se hai dei problemi e desideri contattare Poste Italiane dall’America, per farlo devi comporre il numero 0039/02.8244.3333.

Diversamente, in caso di furto o smarrimento della Postepay, è possibile bloccarla attraverso l’applicazione. Nel caso in cui non disponi del tuo smartphone è possibile contattare il servizio clienti al numero 0039/ 0492100149 e chiederne il blocco immediato.

Al tuo rientro in Italia, per poter richiedere alle poste una nuova carta segui queste indicazioni: vai dalla polizia o dai carabinieri e fai una denuncia di furto o smarrimento. Fatta la denuncia vai all’ufficio postale con la copia della stessa e chiedi allo sportello una carta sostitutiva.

Raccomandazioni

Quando si viaggia negli USA, è importante portare con sé il passaporto. Questo sarà necessario per verificare la tua identità quando usi la tua carta Postepay. Inoltre, assicurati di controllare che l’hotel in cui intendi soggiornare accetti la Postepay come forma di pagamento, in quanto alcuni potrebbero non accettarla e quindi è importante essere preparati.

Più in generale, ti consigliamo di portare sempre con te dei contanti quando vai all’estero, America inclusa. Attenzione però, evita di frequentare zone degradate di grandi città come New York o Miami – potresti cadere vittima dei borseggiatori. Nascondi i contanti, evita di mostrarli con disinvoltura e tieni nel portafogli solo il contante necessario al fabbisogno giornaliero, il resto lascialo nella cassaforte dell’hotel.

Conclusioni

Ricapitolando, in sintesi, se intendi usare la tua Postepay negli USA la prima cosa da fare è verificare che la stessa sia sbloccata per l’utilizzo all’estero.

Una volta in America assicurati di avere il tuo passaporto a portata di mano quando pagherai qualcosa con la carta perché ne avrai bisogno per verificare la tua identità nel caso in cui ti venga richiesto.

Ricorda che la carta può essere usata nella maggior parte degli hotel, ma alcuni potrebbero non accettarla, quindi è importante essere preparati, meglio informarsi prima oppure avere una carta di credito a portata di mano.

Al bisogno, puoi ricaricare la carta in diversi modi, sia online – tramite bonifico da un altro conto o tramite il tuo conto BancoPosta – oppure, in alternativa, chiedere ad un conoscente di fari una ricarica all’ufficio postale.

Per controllare il saldo e i movimenti, puoi accedere al sito web o all’app postepay.it dopo aver inserito il tuo nome utente e la tua password o aver effettuato l0accesso in app.

Buon viaggio 😉

Carte prepagate consigliate

Stai cercando una prepagata? Prima di decidere quale scegliere tra le tante oggi disponibili ti consigliamo di leggere le nostre recensioni. In particolare, consulta la nostra classifica delle migliori carte prepagate con IBAN.