Guida all’uso della PostePay Evolution all’estero

Che sia per una vacanza o un viaggio di lavoro, può capitare di dover utilizzare la propria PostePay Evolution all’estero. Esistono però alcune differenze, specie riguardo i costi o lo svolgimento di eventuali operazioni. In questo articolo sono presenti tutte le informazioni per gestire correttamente la propria carta anche fuori dall’Italia.

Attenzione: se possiedi una Postepay standard e stai per andare all’estero, l’articolo da leggere è: PostePay all’estero – funzioni limiti e costi.

Postepay Evolution all’estero: come funzionano i Pagamenti

In merito ai pagamenti effettuati tramite i POS, questi sono tutti gratuiti anche fuori dal territorio italiano, a condizione che siano eseguiti all’interno dell’Unione Europea, ovvero in moneta Euro. In caso contrario, Poste Italiane prevede una maggiorazione sull’importo speso pari a 1,10%. Va detto inoltre che quando si fanno acquisti con PostePay Evolution all’estero, utilizzando un’altra valuta, è sempre previsto un tasso di cambio variabile che viene stabilito dal circuito internazionale MasterCard a cui la prepagata fa riferimento.

Per quanto riguarda invece i bonifici, i costi non risentono di nessuna maggiorazione quando ci si trova all’estero. Il bonifico infatti viene sempre disposto da un IBAN italiano e pertanto viene considerato come pagamento che avviene all’interno del territorio italiano.

Con PostePay Evolution è possibile spendere in negozio una cifra massima di 3.500€ al giorno. Il limite mensile di pagamento da POS è invece di 10.000€. I bonifici invece devono rimanere sotto la soglia dei 15.000€ ad operazione, e non prevedono nessun limite giornaliero o mensile.

Prelievo contanti

Prelevare denaro contanti con la propria PostePay Evolution all’estero prevede costi diversi a seconda della valuta. Infatti, se ci si trova in un qualsiasi Paese dell’Unione Europea che ha adottato l’Euro come moneta ufficiale, il prelievo da ATM ha il costo di 1,75€, ovvero la stessa commissione che si è tenuti a pagare in Italia per un prelievo da un ATM bancario qualunque.

Quando il prelievo viene eseguito in una Nazione che utilizza una valuta diversa dall’Euro, in quel caso l’operazione avrà un costo di gran lunga maggiore. La commissione imposta su un prelevamento da ATM estero è infatti di 5€. Non solo: a questa cifra va sommata la solita maggiorazione dell’1,10% stabilita sempre dal circuito MasterCard e che interessa l’importo prelevato. Per il tasso di cambio infine, il meccanismo è sempre lo stesso. Si tratta infatti di un tasso variabile che viene rilevato dal circuito e poi applicato dallo stesso al momento del prelievo.

Per prelevare contanti da ATM è necessario sottostare ai limiti operativi imposti da Poste Italiane. Ciò vuol dire che nell’arco di un giorno è possibile ritirare da sportello automatico un massimo di 600€, mentre per i prelievi mensili va tenuto in considerazione il tetto massimo di 2.500€.

Come controllare il saldo e i movimenti della PostePay Evolution all’estero

Non avendo a disposizione un ATM Postamat o un Ufficio Postale, per controllare il saldo di una PostePay Evolution all’estero, l’unica soluzione è rappresentata dal servizio Le mie carte messo a disposizione da Poste Italiane per consentire ai suoi clienti di gestire da remoto le prepagate e i rispettivi conti.

È possibile usufruire del servizio da PC, attraverso il sito web ufficiale di Carta PostePay Evolution o tramite il sito ufficiale di Poste Italiane, oppure da smartphone e tablet, scaricando una delle app dedicate ai conti postali.

La verifica del saldo da PC richiede l’accesso all’Area Riservata MyPoste che può essere eseguito inserendo negli appositi box le proprie credenziali (ID Utente e Password). A quel punto basta individuare la sezione Riepilogo per conoscere l’importo preciso presente sul conto della PostePay Evolution. La sezione Movimenti mostra invece lo storico delle transazioni, così da avere un quadro generale della situazione contabile e tenere sotto controllo eventuali operazioni fraudolente.

Se invece si vuole utilizzare un dispositivo mobile, le app che consento di usufruire del servizio Le mie carte sono due: App PostePay e App BancoPosta. Anche in questo caso, la procedura implica l’accesso alla piattaforma tramite le proprie credenziali. Dopo averle inserite, le informazioni in merito al saldo disponibile e alla lista movimenti saranno presenti già nella schermata principale dell’applicazione.

Come ricaricare la PostePay Evolution all’estero

Sebbene non sia possibile ricaricare PostePay Evolution all’estero utilizzando denaro contante, Poste Italiane offre diversi metodi per depositare denaro sul conto.

Quello più semplice è senza dubbio fornito dai due siti web a cui fa riferimento la carta, www.poste.it e www.postepay.it. Infatti, effettuando l’accesso alla piattaforma MyPoste è possibile richiedere un accredito da un altro conto. Nella fattispecie, l’accredito può essere eseguito al costo di 1€ da un’altra carta PostePay, da un conto BancoPosta o da un Libretto Smart, oppure pagando 2€ da una qualsiasi carta di pagamento VISA, VISA Electron, VPay, MasterCard o Maestro. Inoltre, grazie ad una speciale convenzione, chiunque sia titolare di un conto corrente BPM può ricevere una ricarica in modo diretto al costo di 2€.

Sappiamo però che PostePay Evolution è una prepagata dotata di codice IBAN. Ciò le consente di essere ricaricata anche con un bonifico bancario disposto da qualsiasi parte del mondo. Nel caso di bonifici che arrivano dall’area SEPA non ci sono costi di commissione, mentre per quelli che arrivano da Svizzera, Principato di Monaco, Principato di Andorra e Città del Vaticano il costo è di 9€. L’accredito di bonifici in valuta diversa dall’Euro costa invece 7,50€ a cui si aggiunge una maggiorazione dello 0,15%.

Richiesta di assistenza e blocco della PostePay Evolution all’estero

Per contattare dall’estero l’Assistenza Clienti di PostePay Evolution non è possibile utilizzare il numero verde. La linea telefonica a disposizione è invece a pagamento e risponde al numero +39 02 82 44 3333.

Anche in caso di furto o smarrimento, il centralino d’emergenza disposto da Poste Italiane non prevede un numero verde per le chiamate dall’estero. Per poter richiedere il blocco immediato della carta è necessario invece contattare il +39 049 2100 149.