Carta BITSA

Nel variegato mondo delle prepagate senza conto corrente troviamo la carta BITSA che, a differenza di altre molte sue concorrenti, ha la caratteristica di poter essere ricaricata anche con criptovalute.

È disponibile in due versioni, quella classica e la Young ed è grazie a quest’ultima che anche i giovani tra i 14 e 17 anni possono beneficiare di questo strumento di pagamento.

Grazie circuito internazionale Visa BITSA è accettata in tutto il mondo e consente quindi di viaggiare in tutta sicurezza (utilizza anche il protocollo 3-D Secure) perché non sarà necessario portare con sé molti contanti.

Carta Bitsa

Ora è il momento di conoscere tutti i dettagli di questa prepagata senza IBAN così da poter avere una visione completa di tutte le funzionalità che offre, i costi e come poterla richiedere vedendosela recapitare direttamente presso il proprio domicilio.

Caratteristiche

Essenzialmente con la carta BITSA è possibile effettuare e concludere acquisti siano essi online che presso tutti gli esercenti commerciali dotati di pos. Essendo dotata del chip contactless è anche possibile pagare fino a 50 € senza inserire il codice pin semplicemente avvicinando la carta al lettore pos.

bitsa per cosa si puo usare
Cosa può fare BITSA

Elenco delle principali operazioni possibili:

  • prelevare contanti presso tutti gli ATM;
  • fare e ricevere bonifici;
  • verificare in tempo reale movimenti e saldo contabile;
  • effettuare ricariche verso altre carte Visa e MasterCard;
  • inviare denaro ad un’altra carta BITSA;
  • ricevere denaro da un’altra carta BITSA;
  • gestire fino a 10 diverse criptovalute.

Funzionalità evolute

bitsa caratteristiche principali
Caratteristiche di rilievo

Spiccano tra le funzionalità evolute quelle relative le criptovalute. La carta BITSA è pensata per gestirne fino a 10 e non si esclude che in futuro ne vengono aggiunte altre. La compagnia è sempre attenta ad aggiungerne di nuove quando queste divengono di uso comune.

Ordina la carta prepagata Hype

In generale, poter utilizzare le criptovalute è un grande vantaggio per tutti coloro che le possiedono in quanto non sono ancora poi tante le prepagate che permettono di movimentare queste nuove valute.

bitsa apple pay google pay
Compatible con Apple Pay e Google Pay

Infine, caratteristica molto gradita dagli utenti avanzati è quella che vede la carta essere compatibile con i wallet (portafogli elettronici) Apple Pay e Google Pay. Pagare con il proprio smartphone o smartwatch compatibile con questi sistemi sarà semplice ed incredibilmente veloce.

Cerchi una carta prepagata?

Allora leggi le recensioni delle 3 migliori carte oggi presenti sul mercato.

N26HypeViabuy

Piani sottoscrivibili

BITSA offre tre piani ognuno dei quali ha caratteristiche differenti a seconda del canone mensile prefissato. Seguono tutti i dettagli.

piani bitsa
Piani BITSA

Piano free (nessun costo fisso)

Questo piano, è totalmente gratuito (se non si richiede la carta fisica) ed ha le seguenti caratteristiche:

  • carta virtuale ed (a pagamento) una carta fisica;
  • consente effettuare un unico prelievo di contanti al giorno. Limite massimo consentito 350 €;
  • saldo massimo (carica massima possibile) 2500 €;
  • pagamento massimo consentito tramite POS 1.500;
  • ricarica massima giornaliera 500 €;
  • ricarica massima mensile 1.000 €;
  • ricarica massima annuale 2.500 €.

Piano Move

A fronte di un pagamento di 0,99 € al mese o di €8,99 all’anno, il piano Move consente di:

  • avere fino ad un massimo di 2 carte fisiche e 2 carte virtuali;
  • fare 2 prelievi giornalieri presso gli ATM;
  • prelevare fino ad un massimo di €500 al giorno;
  • avere un saldo pari a 15.000 € tutti sulla carta nello stesso momento;
  • permette di pagare al POS fino a 5.000 €;
  • supporta ricariche fino a 1.000 € al giorno fino ad un massimo di 5.000 mensili fino alla soglia massima annuale di 15.000 €.

Piano pro

Il terzo ed ultimo piano disponibile è il “Pro” il quale ha un costo mensile pari a 9,99 €. Se si opta per il pagamento annuale l’addebito sarà pari a 69,99 € ovvero 5,83 € al mese. Il seguente piano consente di:

  • avere fino ad un massimo di 4 carte fisiche e 4 carte virtuali;
  • effettuare fino a 4 prelievi giornalieri di contanti;
  • prelevare fino a 900 € al giorno;
  • nessun limite di saldo massimo;
  • pagamento illimitato al POS;
  • ricariche massime illimitate.

Vi sono limiti massimi per tutti i movimenti riguardanti le criptovalute. Per avere ulteriori dettagli consigliamo di consultare la guida presente sul sito del fornitore del servizio.

Infine come già accennato esiste la possibilità di attivare la carta Young.

bitsa young
Carta BITSA Young

Come richiederla

È possibile richiedere la carta BITSA in due differenti modi il primo dei quali è quello che prevede la richiesta online direttamente dal sito web Bitnovo.

Inoltrare la tua richiesta sarà molto semplice, in quanto, i passaggi da eseguire sono pochi ed i dati richiesti si limitano sostanzialmente a quelli identificativi. In sostanza, tutta la procedura può essere svolta semplicemente tenendo a portata di mano un documento di riconoscimento ed il codice fiscale. Inseriti tutti i dati se richiederai la carta fisica, quest’ultima ti verrà recapita presso il tuo domicilio.

Altra possibilità per richiedere questa prepagata è quella di scaricare l’applicazione Bitnovo che è disponibile sia per smartphone Android che iOS.

app bitsa

Chi sceglie questa opzione può anche decidere di non richiedere la carta fisica in quanto per effettuare ogni tipologia di acquisto potrà utilizzare il proprio smartphone se quest’ultimo è dotato della tecnologia NFC. In questo modo sarà possibile confermare un acquisto semplicemente avvicinando il telefono a POS dell’esercente.

Naturalmente per gli acquisti online basterà caricare i dati della carta e confermare l’operazione tramite smartphone (quando richiesto).

A prescindere da tutto il nostro consiglio è sempre quello di chiedere anche la carta fisica. Infatti quest’ultima consente di prelevare contanti presso gli sportelli ATM ma cosa assai importante ti consente di pagare quando per un qualsiasi motivo non hai lo smartphone disponibile.

Come ricaricarla

come ricaricare bitsa

Per ricaricare BITSA si hanno a disposizione molteplici possibilità tra cui anche quella che prevede il ricevimento di un bonifico bancario. Questo metodo risulta essere davvero pratico è comodo per la stragrande maggioranza degli utenti.

Un altro sistema di ricarica è quello possibile tramite altre carte di pagamento, siano esse carte di credito che prepagate. Naturalmente le migliori carte restano quelle che utilizzano il circuito Visa o MasterCard.

Il terzo metodo di ricarica è quello che prevede il trasferimento immediato di fondi direttamente da un’altra carta BITSA. In questo caso tutto è gestibile in modo semplice ed intuitivo dalla app.

È possibile ricaricare anche tramite la vendita dei token blockchain. Chi possiede della moneta elettronica può quindi effettuare una ricarica di questo tipo purché la stessa sia riconosciuta. BITSA e compatibile con Ben 10 criptovalute, quelle più conosciute ad oggi.

Infine per concludere è possibile effettuare una ricarica acquistando dei voucher di quali sono disponibili nei punti vendita che puoi trovare direttamente nella mappa che trovi nella app. In alternativa puoi richiedere i voucher BITSA presso i rivenditori autorizzati.

Come verificare il saldo

Avere il sotto controllo le proprie finanze è davvero semplice! Per verificare il saldo della tua carta BITSA è sufficiente aprire l’applicazione Bitnovo e visualizzare immediatamente ed in tempo reale il tuo saldo disponibile. Continuando a scorrere la videata puoi vedere i movimenti che sono stati registrati siano essi in entrata che in uscita. Non solo, insieme agli importi movimentati avrai anche la descrizione del tipo di operazione che è stata fatta con tanto di data e ora. Puoi vedere uno screenshot del saldo e movimenti da qui.

Costi

Veniamo ora a quelli che sono i costi da sostenere per avere la prepagata e per effettuare ricariche e pagamenti.

Una tantum, per avere la carta fisica occorre sostenere un costo pari a 25 €. Questa ti verrà spedita direttamente presso il tuo domicilio. Chi decide di non beneficiare della carta fisica e quindi utilizzerà il servizio esclusivamente da PC o tramite app per smartphone non dovrà sostenere nessun costo in quanto l’accesso a questi servizi sono totalmente gratuiti.

Per quanto riguarda i costi di ricarica questi variano a seconda degli importi versati. Per dare un’idea di massima, una ricarica pari a 100 € richiede il pagamento di una commissione di 3 €, commissione che sale a 7,50 € nel caso in cui la ricarica che si intende effettuare è pari a 250 €.

Nel caso in cui si effettui una ricarica da un’altra carta BITSA il trasferimento di denaro sarà totalmente gratuito. Sono a costo zero anche le ricariche effettuate da altre carte di pagamento appartenenti al circuito Visa e MasterCard.

Gratuite anche le ricariche fatte tramite voucher.

Cosa fare in caso di furto o di smarrimento

in caso di furto o smarrimento della carta è possibile bloccarla immediatamente tramite l’apposita funzione presente nella app. In alternativa puoi chiedere il blocco tramite il supporto clienti al seguente indirizzo email: support@bitsacard.com.

Bloccata la carta bisogna denunciare il furto o lo smarrimento alle forze dell’ordine, Polizia o Carabinieri i quali provvederanno a rilasciare una copia del verbale stilato. Conserva la denuncia così all’occorrenza avrai tutta la documentazione necessaria per gestire eventuali richieste di rimborso nel caso in cui tu abbia subito una frode e vi siano stati quindi degli acquisti non autorizzati.

Alternative alla carta BITSA

Stai cercando una prepagata? Prima di decidere quale scegliere tra le tante oggi disponibili ti consigliamo di leggere le nostre recensioni. In particolare, consulta la nostra classifica delle migliori carte prepagate con IBAN.